Stampa Digitale

Stampa Digitale: la nuova era

Semplice, come un caffè.

Il caffè è un piacere quotidiano, come farne a meno? Ma per iniziare la giornata col piede giusto deve essere di buona qualità, deve essere servito alla giusta temperatura, dev’essere pronto in tempi brevi, perché spesso lo prendiamo al volo, e deve avere un gusto deciso e unico.

Qualità, Efficienza, Rapidità, Personalità

Così come per un buon caffè, queste sono le parole d’ordine che regolano il mercato moderno, ovviamente anche nella nostra professione.

Un mercato che si evolve in continuazione e che ha richiesto un rinnovamento costante della nostra offerta e della nostra professione.

La ricerca soprattutto di tecnologie capaci di ovviare alla sempre crescente richiesta di lavori di altissima qualità a costi contenuti e in tirature limitate e con rapidi tempi di consegna.

L’Evoluzione del digitale

La distinzione fra Offset e Digitale è stata da sempre lo spartiacque tra la stampa di alta qualità e quella a buon mercato. Questo almeno fino a qualche tempo fa.

Negli anni ’90 la stampa digitale ha segnato un enorme balzo in avanti nella storia delle tecnologie di stampa. Questo sistema, infatti, permetteva di evitare l’utilizzo (e i costi annessi) di lastre o matrici, usando procedimenti elettronici per l’invio dei file digitali di stampa direttamente alla macchina.

Rispetto al sistema Offset questo permetteva di ridurre considerevolmente sia i tempi che i costi richiesti per stampare documenti. Inoltre aggirava la necessità di un numero minimo di copie da stampare, si prestava ad una grande varietà di supporti e consentiva di andare a modificare il file di stampa in modo rapido ed economico.

Storicamente, il digitale appare nel mondo della stampa verso la fine degli anni Novanta, anche se la vera rivoluzione si è verificata grazie agli sviluppi dei software, in particolare il formato pdf, grazie al quale è iniziato ad essere possibile mandare in stampa immagini uniformi create su diversi dispositivi.

Ma la stampa digitale tradizionale presentava insieme a questi vantaggi anche una serie di limiti considerevoli, legati alla resa del dettaglio e a quella dei colori. Insomma era una scelta valida per economizzare sui costi di stampa, ma di certo se si puntava alla qualità non era quella consigliata.

Cos’è cambiato negli ultimi anni? Grazie al progresso e alle ottimizzazioni tecnologiche la stampa digitale di nuova generazione ha fatto degli enormi passi avanti, attestandosi ad un livello di qualità sorprendente.

Un vero offset digitale

La tecnologia (LEP) dell’elettrofotografia liquida di cui disponiamo oggi, accanto ovviamente alle affermate soluzioni in offset, offre una qualità del dettaglio e una brillantezza dei colori di stampa assolutamente ineguagliabili, oltre ad una resa dei neri particolarmente intensa e una perfetta uniformità della resa finale del colore

Un altro importante passo avanti, che di fatto pone questa macchina digitale alla pari di quelle offset o quasi è l’aumento dei supporti previsti: tela, supporti sintetici e metallizzati, tessere in plastica, carte patinate, colorate e scure sono solo alcune delle possibilità oggi consentite.

Non è un caso se questo sistema si è affermato in breve come scelta consigliata per le stampe di libri fotografici e in generale nella stampa editoriale a colori.

Dai precedenti e obsoleti sistemi di stampa in digitale, questa moderna evoluzione eredita soltanto la versatilità nella realizzazione di tirature su misura, rispetto alle necessità del cliente.

Una stampa a misura del cliente

L’adozione di queste nuove tecnologie è stato un altro passo nella direzione a noi cara di poter assicurare ai nostri clienti le soluzioni migliori per ogni progetto o iniziativa che intendano portare avanti.

Grazie ad una più ampia possibilità di scelta sui sistemi di stampa, sui supporti cartacei e sulle soluzioni di prestigio riusciamo a tradurre al massimo delle potenzialità la progettualità del cliente, con un servizio che viene espletato sempre nel più breve tempo possibile e nel rispetto del budget previsto.

Un esempio è il sistema di nobilitazione digitale Scodix® progettato per esaltare qualsiasi foglio CMYK . Le applicazioni e nobilitazioni Scodix®, offrono funzionalità di miglioramento ad alta qualità senza pari permettendo di realizzare lavorazioni quali laminazione, verniciatura, rilievi, braille e molto altro su una vasta gamma di supporti che spaziano dalla carta e cartone fino a superfici in materie plastiche in basse tirature.

Quale stampa scegliere oggi?

La domanda è lecita ma la risposta è molto soggettiva. In genere per tirature limitate in cui lastre e matrici finirebbero per far lievitare notevolmente i costi della singola copia, si propende oggi per la tecnologia digitale. All’aumentare del numero di copie però l’indicatore della convenienza vira sulla tradizionale tecnologia offset.

In questa scelta però la qualità non è mai in discussione, così come la possibilità di scegliere supporti, rilegature e nobilitazioni di prestigio, che rappresentano oggi il vero valore aggiunto della stampa high grade.

Nella riuscita di qualunque progetto tipografico l’unico valore fondamentale che il tempo non ha cambiato e non cambierà mai rimane sempre la possibilità di usufruire dell’esperienza e della competenza di chi lavora nel settore da decenni e sa indirizzare il cliente verso le soluzioni tecnologiche ed estetiche a lui più congeniali.

Your email address will not be published. Required fields are marked *