Un libro da 32 pagine: da aprire, da sfogliare, da leggere, da spiegare e… da appendere!

I Libri da Parati® di VerbaVolant Edizioni

I libri raccontano storie e sono oggetti preziosi per chi ama leggere. Lo sanno bene gli editori che dedicano grande attenzione nella valutazione della carta, del formato di stampa, della rilegatura e della copertina, con scelte mirate a impreziosire i propri volumi o a renderli particolarmente maneggevoli a seconda del tipo di libro.

E c’è chi il libro lo ha trasformato in un oggetto di design, creando la collana Libri da Parati®, storie su carta che si trasformano in poster. Abbiamo chiesto a Fausta Di Falco, editrice di VerbaVolant Edizioni, di spiegarci cosa sono i libri da parati e come è nata questa idea.

Fin da bambina ho sempre amato i libri, la lettura e… la carta! Nella mia casa e in quella dei miei nonni si respirava odore di carta stampata costantemente; mia nonna era un’avida lettrice e ricordo di averla vista poche volte senza un libro accanto a lei. Da parte mia amavo anche “pasticciare” con carta e colori e realizzare i miei libri e i miei quaderni personalizzati. Ero una bambina un po’ anomala: preferivo le librerie e le cartolerie piuttosto che i negozi di giocattoli!

Ho fatto questa premessa per spiegare meglio qual è il mio “modo” di fare editoria.

Un libro è importante per il contenuto che porta con sé, è vero e giusto, ma il contenitore? Non può essere lasciato al caso. Per questo motivo cerchiamo di curare il più possibile anche l’aspetto estetico dei nostri libri per renderli degli oggetti belli da possedere e da sfogliare, non soltanto da leggere.

verbavolant

Per questo motivo, un paio di anni fa, ho pensato che fosse ora di avere un’idea di libro diversa… un libro che non dovesse rimanere chiuso in libreria una volta letto che avesse una seconda occasione di vita… A casa non abbiamo quadri, ma lunghe e strette mensole dove libri illustrati di tutte le case editrici e di tutte le lingue decorano le pareti… allora perché non realizzare un libro che decori anche le pareti? Ed ecco nascere l’idea dei Libri da Parati: dei libri che vanno aperti e non sfogliati e che rivelano nell’ultima pagina la sorpresa finale. Un unico foglio tipografico che può essere appeso.
Il libro è contenuto all’interno di un contenitore fustellato che funge da copertina e non solo. Una volta appeso il libro, il contenitore può essere utilizzato per contenere ricette, pensieri, documenti…

Il primo titolo, “Il mare chiuso” illustrato da Alessandro Di Sorbo (che ha realizzato con noi anche altri libri, tra cui il nuovo Libro da Parati in uscita a dicembre “Le luci alle finestre”) ha avuto un ottimo riscontro al Salone del libro di Torino. Così hanno visto la luce altri titoli (se siete curiosi vi invito a visitare il nostro sito…) che adesso decorano case e uffici sparsi per l’Italia!

Per VerbaVolant abbiamo avuto il piacere di realizzare “Fiori bianchi, bacche di caffè” in collaborazione con Moak, azienda siciliana produttrice di caffè. Un progetto editoriale originale che coinvolge i sensi: stampato su carta Favini Crush, realizzata con scarti di caffè, piacevolmente ruvida al tatto per trasmettere l’aroma inconfondibile della bevanda.

libri da parati con carta favini crush

 

Seguici su LinkedIn

Comments(1)

Your email address will not be published. Required fields are marked *